Novità in casa Achab: arriva Domotz

Le reti stanno assumendo un’importanza critica per il business dei clienti.

Che si lavori in ufficio, in smart working o in ambiente ibrido la rete è diventata il fulcro attraverso il quale si sviluppano i processi e i flussi di lavoro di tutte le aziende, anche le più piccole.

È sufficiente il blocco di un dispositivo della rete o un rallentamento delle prestazioni per generare lamentele da parte dei clienti a causa di problemi oggettivi che influiscono sul normale svolgimento delle loro attività quotidiane. 

Ma come fa un MSP a gestire tutte le reti di tutti i clienti se non sempre ha a disposizione un NOC o se i tecnici sono impegnati su mille fronti?

Per non parlare della varietà di marche e modelli dei dispositivi che si devono gestire: come si fa a conoscerli tutti?

E se si deve intervenire sulla rete del cliente?

Gli MSP e i professionisti dell’IT hanno bisogno di strumenti che consentano loro di:

  • avere visibilità completa su ciò che si affaccia alla rete del cliente; 
  • monitorare i device di rete;
  • analizzare le prestazioni;
  • collegarsi “al volo” ai device in caso fosse necessario intervenire;

…tutto questo in modo semplice e flessibile.

Ecco perché Domotz è stato di recente inserito nel portfolio dei prodotti distribuiti da Achab.

Nel corso di una WebTV con Andrea Veca, CEO di Achab, e Claudio Panerai, Chief Portfolio Officer di Achab, abbiamo presentato la soluzione e tutti i suoi vantaggi per gli MSP o per chi vuole diventarlo: compila la form qui accanto e guarda la registrazione per saperne di più!

Guarda la registrazione della WebTV

Relatori

Veca

Andrea Veca, CEO di Achab

Panerai

Claudio Panerai, Chief Portfolio Officer di Achab