Dark Web ID Technical Overview: tutto quello che c'è da sapere

Al giorno d’oggi i tuoi clienti utilizzano decine di servizi che richiedono username e password, sia personali che aziendali.
Più servizi i tuoi clienti utilizzano, più è probabile che, prima o poi, attraverso il phishing o sfruttando delle vulnerabilità di software e applicazioni web, le loro password vengano scoperte.

E sai dove finiscono le loro credenziali compromesse? Vengono messe in vendita sul dark web a prezzi stracciati.

Considerando che il 76% degli utenti utilizza la stessa password per accedere a più servizi, se un malintenzionato dovesse acquistare le credenziali dei tuoi clienti sul dark web, potrebbe facilmente accedere ad account email, software aziendali, home banking e così via.

Dark Web ID sfrutta tecnologie e risorse umane per scandagliare il dark web alla ricerca di indirizzi email e password appartenenti ai domini dei tuoi clienti.

Una volta rintracciate le credenziali, Dark Web ID elabora un report in cui per ogni indirizzo email mostra la password in chiaro, il servizio a cui quelle credenziali permettono di accedere e quali dati personali sono a disposizione dei cyber criminali.

Abbiamo organizzato una sessione tecnica durante la quale vedremo insieme:

  • home page e rebranding;
  • monitoraggio dei domini;
  • Live Search;
  • analisi di dati compromessi;
  • esportazione;
  • creazione degli utenti amministratore e standard.

Se vuoi saperne di più su questa soluzione e le sue funzionalità, compila la form qui accanto e iscriviti al webinar on demand dedicato!

Relatori

Furio-Borsi

Furio Borsi, Tech Support Specialist di Achab

Iscriviti subito al Webinar On Demand